skip to Main Content
Il Record Di Ferrara, Città Europea Della Bicicletta!

Il record di Ferrara, città europea della bicicletta!

Ho cari amici a Ferrara, ci vado spesso anche per lavoro e sono spesso ammirato dalle tante biciclette che vedo in giro. Ci sono ciclisti e cicliste di ogni età. Mamme con bambini e sellini, pensionati con i freni a stanghetta, studenti universitari che pedalano su sgangherate mtb, bikers di ogni razza e tipologia. Non a caso  Ferrara può vantare un particolare record, messo in rilievo dal portale di viaggi Skyscanner: possiede il maggior numero di biciclette per abitante in Italia (100.000 bici per 135.000 abitanti), e – secondo i gestori del portale – è sicuramente “una delle città europee da vedere pedalando”.

Entrando nello specifico, come segnalato anche dal sito www.ferrarainbici.it, si rileva che il 30,9% dei ferraresi utilizza abitualmente la bici per i propri spostamenti (i dati dell’ultimo rilevamento sono relativi al 2013), mentre ben l’89,5% degli abitanti di Ferrara possiede una bicicletta, utilizzata almeno una volta in città nell’arco di un anno. Ecco perché Ferrara può a buona ragione fregiarsi del titolo di “città delle biciclette” aderendo alla rete europea delle città amiche della bicicletta “Cities for Cyclists” e dal riconoscimento Unesco di città patrimonio dell’umanità. La città storica viene infatti considerata come un’unità urbanistica che privilegia l’integrazione della componente ciclistica, mentre per l’esterno-città sono state realizzate apposite piste ciclabili che consentono di raggiungere numerosi quartieri periferici. La consapevolezza di essere non soltanto la città italiana con il maggior numero di ciclisti ma di attestarsi anche a livelli europei, ha portato l’Amministrazione a dedicare a partire dal 1995 numerosi progetti ed iniziative per migliorare e aumentare l’uso della bicicletta.


1995 adesione alla rete europea Cities for Cyclists

1996 costituzione dell’Ufficio Biciclette presso l’Assessorato all’Ambiente

1997 sottoscrizione della Bicycle Charter – Carta della Bicicletta per favorire l’uso della bicicletta e la rimozione degli ostacoli che ne rallentano lo sviluppo

1998 approvazione dell’innovativo Biciplan all’interno del Piano Urbano del Traffico

1999 posizionamento del cartello stradale “Ferrara città delle biciclette” a tutti i principali accessi alla città

2000 1° Premio Città Sostenibili del Ministero dell’Ambiente per l’istituzione dell’Ufficio Biciclette per la mobilità sostenibile

2001 realizzazione della Carta ciclabile di Ferrara, cartina con stradario e indicazione della rete ciclabile, dei comportamenti corretti da tenere, della segnaletica dedicata ai ciclisti e informazioni sui servizi

2002 avvio dell’Operazione Ladri di biciclette per limitare i furti di bici

2003 premio europeo per la Settimana della Mobilità organizzata a Ferrara

2004 avvio del sistema “C’entro in bici” per l’utilizzo gratuito di biciclette pubbliche da parte dei pendolari

2005 avvio di “RiCicletta”, laboratori gestiti da cooperative sociali per il riciclo delle biciclette abbandonate

2006 ampliamento del servizio con sistema “C’entro in Bici” in 8 punti della città, gestione affidata a “FerraraTUA”

2007 PPB (Piano Parcheggi Biciclette) su iniziativa della Circoscrizione Centro cittadino

2008-2009 Anno della Bicicletta: promosso dal Comune di Ferrara e coordinato da AMI. Oltre 80 iniziative di promozione all’uso della bicicletta.

2009 Premio GPP (Progetti sostenibili e green public procurement 2009) – Menzione speciale al Comune di Ferrara. “Una menzione speciale viene indirizzata dalla Commissione al Comune di Ferrara, per aver svolto, fin dal 1994, attività di Green Procurement, istituendo un apposito assessorato all’Ambiente.
Ferrara è nota in tutto il mondo per essere una città che valorizza gli alimenti biologici, per aver promosso l’uso delle biciclette ed istituito un apposito ufficio per la “mobilità sostenibile”che ha consentito alla città di essere nota a livello internazionale come la città delle biciclette, simbolo della sostenibilità e della qualità della vita locale.
Inoltre, le attività inerenti all’adesione al processo di Agenda21 comportano in particolare l’intensificarsi delle attività internazioni e, da ultimo, la partecipazione al progetto europeo Pro-EE per la promozione dei prodotti e servizi ad alta efficienza energetica ha costituito un ulteriore elemento per qualificare l’eccellenza dell’operato dell’amministrazione.”

2010 Convenzione Comune di Ferrara – AMI con il trasferimento all’Agenzia della Mobilità di tutte le attività di promozione dell’uso della bicicletta e del coordinamento di piani di mobilità ciclistica attraverso una specifica attività di Bicycle Management

2011 1° premio del Campionato nazionale di Ciclabilità Urbana, prima edizione del Giretto d’Italia

2011 Campagna per ridurre il numero di incidenti con coinvolgimento di ciclisti

2012 Campagna contro i furti di biciclette

2013 Campagna per l’uso adeguato di sistemi di illuminazione delle biciclette

2013 Collocazione di ContaBicy sulle ciclabili di accesso alla città storica

2011-2014 Promozione della diffusione delle Cargo Bike nell’ambito del progetto europeo cyclelogistics.eu

2015-2016 Completamento della U prevista nel tracciato della Ciclovia VenTo

Un bell’esempio da seguire per tutti! Bravi amici ferraresi! Well done!

@CyclingNotes 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back To Top
×Close search
Cerca